Cos'è un Bilancio Partecipativo?

Il Bilancio Partecipativo è uno strumento di amministrazione partecipata ormai diffuso in tutto il mondo che, sulla base di un budget stanziato da un ente pubblico (di solito un comune) permette direttamente ai cittadini di proporre, progettare e votare interventi per il proprio territorio, che verranno poi realizzati dall'ente.

Il Bilancio partecipativo si propone quale strumento di stimolo e di partecipazione dei cittadini alla vita politica ed amministrativa del proprio territorio, con la possibilità, da parte dei cittadini, di incidere sulle scelte istituzionali e, da parte dell’Amministrazione, di comunicare e realizzare in modo trasparente le scelte di governo del territorio.

Si tratta quindi di un mezzo funzionale per favorire una reale apertura della macchina istituzionale alla partecipazione diretta ed effettiva della popolazione rafforzando quindi il legame tra istituzione e cittadini.

Il Bilancio Partecipativo del Comune di Capranica si compone di sei fasi:

FASE 1: DISTRIBUZIONE DEI MODULI - 23 NOVEMBRE 2018


 

fase1

Il 23 novembre con la presentazione pubblica del progetto del Bilancio Partecipativo si apre ufficialmente l’iniziativa per i cittadini.

E’ quindi possibile ritirare la domanda di presentazione del progetto, se non lo hai già fatto la trovi di seguito, e iniziare a sviluppare la tua idea per il Paese.

 

Modulo di presentazione del Progetto

 

FASE 2: IO PROPONGO – DICEMBRE 2018


 

fase2

Compila e Consegna la domanda di presentazione del tuo progetto.

Per ciascuna area tematica potranno essere presentate delle idee per realizzare progetti, iniziative e interventi di stretta competenza del Comune che possono essere finanziati. Il bugdet a disposizione per singolo progetto ha un tetto massimo di 4.000 €.

Il budget assegnato ai progetti non potrà essere utilizzato per la realizzazione di iniziative già pianificate dall’Amministrazione comunale.

Sono coinvolti nel processo di partecipazione tutti i soggetti interessati alle politiche di bilancio del Comune, ossia:

  • tutte le persone fisiche, residenti nel territorio comunale e che abbiano compiuto il 16 anno di età;
  • le associazioni, gli enti e le imprese operanti sul territorio ed in generale tutti gli organismi di rappresentazione collettiva che abbiano sede legale o operativa nel territorio comunale.

Le aree tematiche di interesse sono: Ambiente, Cultura, Sport e giovani, Sociale, Lavori pubblici e Sicurezza.

 

FASE 3: RACCOLTA E VERIFICA – GENNAIO 2019


 

fase3

 

Le proposte presentate al Comune entro i limiti stabiliti saranno valutate, e armonizzate in caso interventi che propongano lo stesso obiettivo.

Da questa fase saranno definite le proposte che saranno ammesse alla fase di votazione. 

Sarà valutata la fattibilità tecnico ed economica, la quale consiste nella verifica dei seguenti requisiti:

  • coerenza del progetto rispetto alle competenze del Comune;
  • coerenza del progetto rispetto alle linee programmatiche di mandato;
  • coerenza del progetto rispetto alle aree tematiche definite;
  • perseguimento dell’interesse collettivo evidenziato dai seguenti elementi:
  • numero indicativo dei potenziali utenti;
  • urgenza dell’intervento;
  • impatto, ricaduta potenziale della proposta sul territorio e sui cittadini;
  • realizzabilità della proposta entro il termine di dodici mesi;
  • compatibilità rispetto agli atti già approvati o pianificati dall’Amministrazione;
  • fattibilità economica in termini di stima dei costi e coerenza rispetto alle risorse comunali a disposizione.

 

Ad esito della propria valutazione la Commissione dovrà restituire all’Ufficio delle Idee le proposte ammesse alla fase di votazione da parte di tutti i cittadini.  

 

FASE 4: IO SCELGO – FEBBRAIO 2019


 

fase4

 

In questa fase i cittadini potranno scegliere tra le idee ammesse esprimendo il proprio voto, nelle seguenti modalità:

  • online tramite l’App di ComunicaCity;
  • nelle urne presenti presso l’ufficio Protocollo negli orari di apertura al pubblico;

Per la scelta delle idee i cittadini compileranno la scheda per il voto, selezionando obbligatoriamente una sola idea (non saranno considerate le schede con scelte multiple);

Sulla scheda le idee saranno numerate e presenti con il titolo, una breve descrizione e con il costo indicativo.

 

FASE 5: IO VINCO – MARZO 2019


 

fase5

A conclusione della fase di votazione, sarà effettuato lo scrutinio finale da parte dei Componenti dell’Ufficio delle Idee, a cui potranno assistere i cittadini proponenti le idee finaliste.

Il risultato finale sarà reso noto durante una apposita giornata pubblica che vedrà la proclamazione delle idee vincitrici. Tra le idee proposte, risulteranno vincitrici le idee maggiormente votate, entro il limite di budget stanziato dalla Giunta Comunale, e saranno pubblicate on-line sul sito web istituzionale nella apposita area dedicata.

 

FASE 6: REALIZZAZIONE – ENTRO IL 2019


 

fase6

La Giunta comunale si impegna a realizzare le idee vincitrici che saranno finanziate fino al raggiungimento del relativo budget previsto, recependole nei documenti di programmazione del Comune.

Sul sito istituzionale del Comune, nella apposita area dedicata, sarà possibile verificare lo stato di avanzamento delle attività, che saranno terminate entro la fine del 2019.